ilsensodismillaperlarete.it è un blog de

di Massimiliano Pennone

Ieri Google ha annunciato lo stanziamento del secondo round di finanziamenti all’interno del programma Digital News Initiative. 24 milioni di euro verranno destinati per 124 progetti innovativi all’interno delle redazioni giornalistiche europee. 1,5 milioni andranno ai progetti delle redazioni e dei gruppi editoriali italiani.

Quest’anno Google ha puntato, oltre che sui progetti ad alto impatto, innovazione e fattibilità, anche su quelli basati sulla collaborazione fra le diverse figure professionali delle redazioni: giornalisti, designer, programmatori, ma anche accademici, tecnici e imprenditori (qui la lista completa dei vincitori).

Ad esempio, fra gli assegnatari del bando c’è la redazione del Corriere della Sera, che svilupperà un assistente personale – simile a quelli già sul mercato delle compagnie tech – in grado di rispondere alle domande degli utenti in cerca di news e informazioni, utilizzando l’intelligenza artificiale. The Vocal Bot, così si chiamerà l’assistente, avrà a disposizione l’enorme archivio di notizie del quotidiano e sarà in grado di comprendere il linguaggio naturale di chi lo utilizza.

La redazione di Spiegel, quotidiano tedesco, proverà poi a combinare notizie sportive provenienti dal proprio archivio con dati scientifici. Sempre grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale, lo strumento che Spiegel mira a sviluppare permetterà a giornalisti e tifosi di analizzare le partite di calcio sfruttando la raccolta e l’analisi dei dati anche in tempo reale.

Qualcosa di molto simile a ciò che farà Elemedia S.p.a. del Gruppo Espresso in collaborazione con GoalShouter, altro assegnatario del bando di Google fra i progetti di grandi dimensioni. Sempre sfruttando l’analisi dei dati applicata alle partite di calcio, Real Time Sports 4 All proverà in questo caso a sviluppare nuovi sistemi che possano ridurre i costi della redazione e fornire news più interessanti.

La redazione de La Stampa invece lavorerà su THE ROOM, uno spazio fisico vero e proprio dove i lettori del giornali potranno “immergersi” all’interno di servizi giornalistici realizzati ad hoc per la realtà virtuale. Un nuovo tipo di esperienza per raccontare storie importanti in maniera innovativa e più coinvolgente.

Ad oggi fanno parte della Digital News Initiative più di 180 redazioni e gruppi editoriali di tutta Europa. L’obiettivo di Google è fornire gratuitiamente risorse e conoscenza per migliorare il lavoro di tutti i giorni nelle redazioni. Al tempo stesso però, l’iniziativa mira a incentivare la ricerca sul prodotto e la formazione delle figure professionali, promuovendo nuovi approcci al giornalismo e all’editoria.

La quarta tappa dell’iniziativa #ViviInternetAlSicuro si svolge in Campania, fra le università Federico II di Napoli e quella di Salerno. Anche questa volta la manifestazione è organizzata in una due giorni di incontri con accademici e policy makers aperti al pubblico. Una tappa importante, l’unica al sud Italia, dove i gli studenti degli atenei raramente hanno la possibilità di interfacciarsi con le grandi realtà imprenditoriali e istituzionali in un confronto diretto. Acquista ancora più importanza … Leggi di più